CELLE DI ATTRIZIONE - BAIBAC

Le celle di attrizione della gamma BaiBac sono concepite per trattare con un lavaggio energico la superficie delle particelle dei minerali. Grazie ad essi le miscele torbide, con un elevato contenuto di materia solida (più di 70-80 g/l) vengono agitate e mescolate ad alta velocità, attraverso questo sistema le particelle solide sfregano intensamente l’una contro l’altra fino a provocare l’erosione della loro superficie. I modelli BaiBac nascono dalla comprovata esperienza Baioni di progettazione degli impianti di soil-washing in cui le celle di attrizione vengono appunto impiegate per favorire il distacco degli agenti inquinanti dalle particelle (lavaggio con acqua e agente estraente). Sono costituite essenzialmente da una o più vasche all'interno delle quali si svolge il processo di agitazione/miscelazione e sopra le quali è disposto il motore con albero a giranti. I motori sono sovradimensionati al fine di consentire il riavvio dopo un periodo di fermo/inattività produttiva. Sull’albero del motore si trovano due livelli di agitatori con le pale orientate diversamente che, grazie alla loro disposizione e forma, consentono il passaggio delle miscele torbide poi trattenute tra le due pale. Le celle di attrizione BaiBac vengono utilizzate per diverse applicazioni:
• bonifica dei suoli contaminati
• processi di lavorazione dei minerali
• lavaggio della sabbia e del sale
• rimozione dei minerali dalle melme
• disgregazione dei grumi di argilla o di sostanze bituminose
• separazione dei granelli di sabbia dai minerali di cementazione
• spegnimento della calc


* Le caratteristiche, foto e dimensioni non sono impegnative. Baioni Crushing Plants SpA si riserva il diritto di apportare modifiche alle specifiche senza preavviso.