Friltropressa per soil washing Baioni Crushing Plants

Impianti soil washing

Logo Baioni divisione environment

Baioni progetta, produce e installa impianti di soil washing per la bonifica di terreni contaminati da differenti tipologie di contaminanti: metalli pesanti, idrocarburi, pesticidi idrocarburi mono-aromatici e poli-aromatici e altre sostanze tossiche come il cianuro, TNT, PCB, ecc. Baioni alta specializzazione e know how per soil washing impianti, soil washing technology, soil washing bonifica. 

Il soil washing è ideato e sviluppato per separare la frazione o parte definita colloidale di un terreno contaminato da diversi agenti dalla frazione (pregiata) inerte.

Ideale per

Industria estrattiva & mineraria

Industria chimica

Aree produttive & industriali

Discariche

Industria agroalimentare

Allevamento

I nostri impianti

Gli impianti di soil washing vengono realizzati per il trattamento di materiali terrosi contaminati allo scopo di recuperare la parte pregiata che, a tutela dell’ambiente, si individua come risorsa alternativa per ridurre l’esigenza di nuove cave e discariche. Siccome ogni impianto viene realizzato a misura a seconda della caratterizzazione del terreno da bonificare e con l’intento di offrire al cliente la migliore soluzione tecnico-economica, Baioni progetta gli impianti di soil washing sulla base dei dati forniti dai test di laboratorio che le società partner conducono su campioni significativi di terreno.

A seguito dell’analisi quando un terreno presenta una preponderante frazione inerte, si può utilizzare la tecnica del soil washing che si realizza attraverso una separazione per via umida della frazione contaminata, da quella a granulometria maggiore (inerte), non inquinata.

Il processo permette di rimuovere i contaminanti pericolosi dal suolo e rende possibile la loro concentrazione in un volume ridotto.
Il processo di lavaggio  di fatto separa la frazione del suolo e del rifiuto che può essere trattata  in modo ulteriore  a seconda della tipologia con altri impianti autorizzati.

Gli inerti recuperati sono gestiti in base alle loro caratterizzazioni. Se conformi al regolamento Allegato 3 del DM 186/2006 sono trattati come prodotto altrimenti come rifiuto se non conformi al regolamento richiamato. In questo ultimo caso il prodotto che risulta so può trattare attraverso impianti idonei.

Generalemente il processo di trattamento inizia con le seguenti fasi:

– scavo del terreno ed l’eventuale stoccaggio del materiale in un’area apposita localizzata nelle vicinanze dell’impianto al fine di ottimizzare i tempi di gestione delle lavorazioni del ciclo

– se il materiale è idoneo si ha una vagliatura del suolo finalizzata a separare il materiale a seconda delle dimensioni

– Il materiale entra nell’impianto di lavaggio dove entra in contatto con le varie soluzioni chimiche predisposte e necessarie come
 detergenti, tensioattivi, e tutto quello che è necessario per migliorare l’efficienza nella rimozione dei contaminanti

– la fase successiva di uscita dall’impianto di lavaggio prevede la separazione attraverso un processo di vagliatura la sabbia e le ghiaia dalle melme di lavaggio composte da acqua con limi e argille contaminate

– arrivati a questa fase del processo si verifica attraverso un’analisi la presenza di inquinanti nella parte degli inerti, se il feeedback di rimozione è positivo gli inerti escono dal ciclo di lavaggio, nel caso in cui l’esito del feedback sia negativo saranno sottoposti ad un nuovo ciclo

L’acqua di lavaggio può essere utilizzata per differenti cicli di lavaggio. Al termine del processo viene depurata e scaricata in fognatura.

Questi progetti richiedono un approccio intenso ed integrato, combinando insieme l’ingegneria civile, l’idrogeologia e la tecnologia ambientale, tutti elementi racchiusi nell’approccio soil washing technology Baioni.

Alimentazione e pre-selezione Baioni environment
Logo Baioni blu
1° STADIO
Escavazione del terreno
Selezione e vagliatura Baioni environment
Logo Baioni blu
2° STADIO
Asportazione dei detriti ed eventuale frantumazione dei terreni/inerti
Sfangatrice environment Baioni
Logo Baioni blu
3° STADIO
Trattamento di bonifica tramite attrizione meccanica e lavaggio con l’aggiunta di agente estraente
Recuperatrice environment
Logo Baioni blu
4° STADIO
Classificazione finale
Chiarifica acque environment Baioni
Logo Baioni blu
stadio finale
Trattamento fanghi
Categorie di prodotto

Alimentazione

Pre-selezione

Selezione e vagliatura

Lavaggio e recupero

Chiarificazione acque

Disidratazione fanghi