IMPIANTI DI SOIL WASHING PER TERRENI CONTAMINATI

Con la Divisione Environment, Baioni si specializza nel trattamento, bonifica, trasformazione dei sedimenti, suoli, falde e rifiuti. Dispone di un'ampia gamma di tecniche utilizzabili per il drenaggio e la trasformazione dei sedimenti, il trattamento dei suoli contaminati e le acque di falda e la valorizzazione di rifiuti speciali. Lavora attivamente per uno sviluppo sostenibile dei porti e dei corsi d'acqua. Sia che si tratti di lavori di dragaggio, sia di trattamento dei sedimenti o dei suoli che di risanamento di aree dimesse, Baioni si distingue grazie a un forte approccio orientato ai progetti, alla dedicazione del proprio staff e delle partnership create negli anni.


IMPIANTI DI SOIL WASHING PER TERRENI CONTAMINATI
Baioni progetta, produce e installa impianti di “soil washing” per la bonifica di terreni contaminati da differenti tipologie di contaminanti: metalli pesanti, idrocarburi, pesticidi idrocarburi mono-aromatici e poli-aromatici e altre sostanze tossiche come il cianuro, TNT, PCB, ecc. Gli impianti di “soil washing” vengono realizzati per il trattamento di materiali terrosi contaminati allo scopo di recuperare la parte pregiata che, a tutela dell'ambiente, si individua come risorsa alternativa per ridurre l'esigenza di nuove cave e discariche. Siccome ogni impianto viene realizzato a misura a seconda della caratterizzazione del terreno da bonificare e con l'intento di offrire al cliente la migliore soluzione tecnico-economica, Baioni progetta gli impianti di “soil washing” sulla base dei dati forniti dai test di laboratorio che le società partner conducono su campioni significativi di terreno. Questi progetti richiedono un approccio intenso ed integrato, combinando insieme l'ingegneria civile, l'idrogeologia e la tecnologia ambientale.

PROCESSO DI TRATTAMENTO
  • escavazione del terreno.
  • asportazione dei detriti.
  • eventuale frantumazione dei terreni/inerti.
  • trattamento di bonifica tramite attrizione meccanica e lavaggio con l’aggiunta di agente estraente.
  • classificazione finale.
  • trattamento fanghi.

COMPONENTI PRINCIPALI
  • Tramoggia dosatrice con griglia di controllo e nastro trasportatore
  • Eventuale gruppo di frantumazione
  • Sfangatici (a tamburo o a palette)
  • Vibrovaglio con sistema di lavaggio
  • Gruppi di recupero fini con idrociclone
  • Celle di attrizione
  • Vaglio vibrante sgocciolatore
  • Sezione chiarifica (decantazione per gravità naturale)
  • Sezione disidratazione fanghi
  • Sezione di trattamento dell’acqua di lavaggio che viene depurata tramite idoneo impianto “chimico-fisico” progettato e realizzato in funzione della carica inquinante presente nell'acqua stessa.



* Le caratteristiche, foto e dimensioni non sono impegnative. Baioni Crushing Plants SpA si riserva il diritto di apportare modifiche alle specifiche senza preavviso.